Francescane.net

Asia
Scritto da Administrator
Lunedì 11 Aprile 2011 17:55

In Asia siamo presenti soprattutto nel Medio-Oriente:

Giordania: Amman (due case);
Iraq: Qarahqosh, (due case a Bagdad momentaneamente chiuse);
Israele: Gerusalemme, Cana, Nazareth, Haifa, Monte delle Beatitudine, Tabga;
Libano: Adonis;
Palestina: Betlemme, Gerico;
Siria: Damasco, Knhaye, Yacoubieh.

Questa è una terra particolarmente cara al nostro Istituto come lo era per la nostra Fondatrice. Leggiamo dai suoi scritti: "Iddio si è degnato di concedermi la straordinaria grazia che da trent'anni desideravo, cioè aprire una casa in Gerusalemme". (Lett. 826, p. 924, rr. 15-17)

La missione in Medio Oriente è certamente difficile e complessa. I Cattolici latini sono sempre stati un'esigua minoranza, perchè gran parte dei cristiani è di fede greco-ortodossa, però la minoranza cattolica, è arricchita dalla presenza di molti fedeli di rito orientale. In tutti i paesi in cui ci troviamo siamo altresì una forte minoranza rispetto ai musulmani e agli ebrei. Nonostante ciò è bello vedere come attraverso le opere sociali da noi gestite si sperimenta la forza del dialogo ecumenico e interreligioso, e ci si rende aperte e sensibili verso aspetti e tradizioni diverse dalle nostre.

In queste terre operiamo in molti servizi: l'attività pastorale, la scuola, l'assistenza sanitaria, l'accoglienza dei minori in difficoltà, l'accoglienza dei pellegrini.

Una realtà missionaria predominante è la scuola. Fra le pareti di queste aule converge una pluralità di soggetti che condividono il medesimo tempo e lil medesiomo spazio. Il piano di lavoro, sebbene improntato al rispetto della libertà e degli orientamenti della famiglia, tuttavia persegue linee didattico-pedagogiche che necessariamente fanno appello ai principi dell'antropologia cristiana e alla cultura dell'impronta umanistica ed evangelica. La scuola rappresenta un grande potenziale educativo e formativo per favorire la reciproca conoscenza, promuovere una pacifica convivenza, indirizzare al dialogo ecumenico e interreligioso. sotto questo profilo grand è il bene che vi si opera, prevenendo ed evitando forme d'intolleranza ed estremismo religioso, attenuando espressioni di odio e violenza, liberando da pseudo giudizi o pregiudizi.

Nell'ambito sanitario gestiamo un dispensario e il complesso ospedaliero di Haifa, in Israele. L'attività del dispensario è una porta spalancata per tendere la mano ai fratelli provati nel corpo e tentare di alleviarne i dolori. Nel Villaggio di Kanye (Siria) ogni giorno sono tanti i malati che giungono al dispensario, molti dei quali neonati, alcuni arrivano persino dai confini della vicina Turchia. A tutti, indistintamente, sono riservate accoglienza e cure. Il complesso ospedaliero di Haifa, con medicina generale, chirurgia con specializzazione in oncologia e chirurgia plastica, dispone pure di un reparto di ortopediae relativa riabilitazione. La presenza delle suore accanto ai malati, e in mezzo al personale che vi opera, concorre a creare un ambiente sereno e carico di tanta umanità, così da alleviare il peso della sofferenza.

Ultimo aggiornamento Martedì 17 Aprile 2012 23:36
 

Indietro

Contattaci
CONTATTACI 
OnlusOltreMare

Siti amici
LINKS